“Boom!”: a Bologna, un’esplosione di libri!

Anche quest’anno, come sempre a primavera, Bologna Children’s Book Fair trasforma la città in centro di gravità per tutti coloro che lavorano o sono interessati a bambini e ragazzi, a letteratura e
illustrazione, e a tutte quelle forme di narrazione che coniugano immagini e parole, siano esse picture books , fumetti o app digitali. In aprile infatti, scrittori, illustratori, designer ed editori di tutto
il mondo, ma anche traduttori, sviluppatori, stampatori, librai, bibliotecari, insegnanti e tutte le numerose figure professionali legate al mestiere del libro per l’infanzia e l’adolescenza si danno
appuntamento a Bologna che per l’occasione presenta BOOM! Crescere nei Libri , il nuovo programma di mostre e iniziative in città promosso da Comune di Bologna e BolognaFiere.

Non è un caso che la città abbia storicamente una specifica vocazione nei confronti della cultura, della letteratura e dell’illustrazione per l’infanzia, resa concreta dal legame con la Fiera del Libro per Ragazzi e da un’offerta produttiva che vive tutto l’anno, grazie alle buone pratiche delle Istituzioni culturali del Comune e di una rete di soggetti privati che proprio qui, sul territorio, si occupano di letteratura, illustrazione, editoria per bambini e ragazzi e più in generale di educazione alla lettura, alla visione, all’immaginazione, e che fanno della nostra città uno dei centri più importanti in quest’ambito.

Questo gioco di specchi tra Fiera e Città è sancito formalmente attraverso il rinnovo del protocollo d’intesa tra il Comune di Bologna con le sue Istituzioni Culturali e BolognaFiere , con il quale si dichiara l’impegno congiunto a collaborare e a fare sistema con le diverse realtà pubbliche e private, consolidate ed emergenti, per valorizzare e promuovere questo prezioso insieme, dando vita a un
cartellone unitario che presenta le attività proposte dalle istituzioni pubbliche e dalle numerose realtà culturali cittadine che vi partecipano con passione e professionalità.

BOOM! Crescere nei Libri è il titolo del nuovo programma di appuntamenti proposti prima, durante e dopo le giornate della Fiera. Grazie a una veste rinnovata e a una narrazione per percorsi, il
programma intende farsi racconto delle grandi trasformazioni che in questi anni sta vivendo la produzione culturale e artistica rivolta a bambini e ragazzi, presentando oltre 25 mostre, decine di
incontri e laboratori aperti a tutti, le attività per le scuole e le iniziative per i più piccoli ospitate nei luoghi d’arte de LaViaZamboni.
Sette sono i percorsi in cui si articola BOOM! Crescere nei Libri: Oggetto libro, Maestri, Arte, Altri Sguardi, Contaminazioni, Crescere Artisti, Muoversi.

L’albo illustrato è uno dei linguaggi della contemporaneità. Terreno di esplorazioni e confronti, l’ OGGETTO LIBRO e le sue infinite possibilità di formati diventano un punto da cui partire per giocare
fra immagini e parole e inventare nuove vie per raccontare storie in un terreno, fra letteratura per ragazzi e sperimentazione artistica, che sempre di più interroga il senso della parola leggere. Ecco allora La regola e il gioco una mostra interattiva, con ambienti tattili e sonori a misura di bambino per esplorare l’albo illustrato e i tanti modi per interagire con esso, allestita in Biblioteca Salaborsa e
presso l’Urban Center Bologna, a cura di Hamelin e SLPJ Salon du Livre et de la presse jeunesse en Seine Saint-Denis e resa possibile dal Progetto Europeo Transbook . Promossa da Corraini edizioni …e ha fatto anche un libro per bambini mette in mostra i
sorprendenti albi illustrati di autori insospettabili, tra cui John Cage , Paul Cox e Milton Glaser negli spazi del Dipartimento educativo del MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna.

E ancora, The Extraordinary Library allestita presso L’Inde Les Palais Men’s Store, una selezione di gioielli editoriali che Bologna Children’s Books Fair, con la cura scientifica di Silvana Sola e Marcella Terrusi, ha selezionato per Pitti Bimbo 2017: albi illustrati dedicati alla moda, ai suoi grandi personaggi, al gioco del vestire che testimoniano la straordinaria ricchezza dell’editoria internazionale per bambini e ragazzi.

Infine, La mia fortuna. Mostra di Mauro Bellei a LABS Gallery
presenta quattro libri, quattro video e sedici opere intorno a un quadrifoglio. Il miglior modo per conoscere l’illustrazione è avere la possibilità di confrontarsi con i MAESTRI. Grandi autori del passato e maestri del presente si mostrano in città svelando un bagaglio di segni, stili, universi visivi di riferimento e poetiche che hanno trasformato il modo di guardare all’illustrazione e raccontare storie attraverso le figure. Il dialogo tra i due scrittori Calvino e Rodari
ed Emanuele Luzzati viene proposto in un percorso espositivo allestito in Sala d’Ercole a Palazzo d’Accursio a cura del Museo Luzzati di Genova: tre grandi autori del ’900 per il mondo magico della narrazione e dell’invenzione per l’infanzia, ma non solo. Le Ex Bacheche di via Indipendenza accolgono le immagini di Ghirlanda , l’atteso ritorno alla graphic novel di Lorenzo Mattotti con testo
di Kramsky in una mostra a cielo aperto a cura di CHEAP – Street Poster Art in collaborazione con Logos Edizioni.

Beatrice Alemagna – bolognese doc trasferitasi da alcuni anni a Parigi – è una delle più importanti illustratrici del panorama attuale per ragazzi: ZOO in Strada Maggiore presenta The zoo inside
Beatrice Alemagna. Come sono nati I cinque malfatti, Cicciapelliccia e Un grande giorno di niente, una mostra dedicata a genesi, ispirazioni, immaginari da cui nasce il popoloso mondo creato
dall’artista che anima i suoi libri. L’Operazione Bachelet a Bologna sarà un tuffo senza salvagente nel mondo del grande illustratore francese Gilles Bachelet con una doppia esposizione: Missioni
Compiute alla galleria ABC – Arte Bologna Cultura, che presenta le tavole originali degli ultimi libri dell’autore, per immergersi nelle storie seguendo la vena ironica che attraversa tutta la sua
produzione. Al dietro le quinte del lavoro di Bachelet è dedicata, presso la sede di Hamelin Associazione Culturale, Distrattegie, occasione unica per osservare folli catalogazioni, accumuli di
oggetti, ironici autoritratti, e la moltitudine di riferimenti letterari e artistici che popolano l’universo di storie di Bachelet.

Il confronto fra illustrazione e arti visive è costante e intenso e crea un bacino di visioni, figure, immagini che si stratificano e costruiscono la base del lavoro dell’illustratore. Ma sempre di più
l’ ARTE diventa non solo l’ispirazione, ma anche l’oggetto di albi illustrati, che usano il disegno come un ulteriore strumento di indagine e di questionamento dell’arte stessa, per imparare a guardare. Questa non è una mostra, signor Magritte! è un viaggio nell’universo surreale di René Magritte tra oggetti, colori e spostamenti di senso. La mostra, a cura di Giannino Stoppani Cooperativa Culturale, allestita presso la Fondazione Gualandi, è la prima tappa di Children’s Books on Art, un progetto nato dalla sezione speciale Arte del BRAW 2017, il Premio internazionale della Bologna Children’s Book Fair. Il progetto, curato dalla Cooperativa Culturale Giannino Stoppani, è frutto della collaborazione tra BolognaFiere e Salone internazionale del Libro di Torino. A Isabelle Arsenault , vincitrice del BRAW 2017 Arte è dedicata la mostra Le meraviglie al Museo internazionale e biblioteca della musica, prima occasione in Italia per esplorare l’universo raffinato, sospeso e
meraviglioso dell’autrice canadese. Joanna Neborsky. Questionario Proust a corrainiMAMbo artbookshop a cura di Corraini Edizioni, è una mostra interattiva: presenta le bizzarre illustrazioni a
collage dell’illustratrice americana che reinterpretano il più classico tra i test di personalità, il celebre Questionario Proust.

ALTRI SGUARDI è il focus dedicato alla prepotente rinascita del disegno e del fumetto, strumenti e linguaggi quasi primordiali che stanno vivendo una nuova epoca d’oro, grazie soprattutto a interpreti giovani con uno sguardo inconsueto e curioso sul presente. Sempre più Bologna si impone a livello internazionale come città del disegno, come dimostra anche l’invasione di mostre e opportunità, con focus l’infanzia e l’incrocio con le altre arti. Tra queste, Hansel e Gretel alla Biblioteca del MAMbo -Museo d’Arte Moderna di Bologna, mostra le tavole realizzate da Sophia Martineck per la sua interpretazione a fumetti del grande classico dei fratelli Grimm, a cura di Canicola associazione culturale. L’intera raccolta dei disegni originali di Guido Volpi realizzati per stellazioni tour del gruppo Le luci della centrale elettrica sono in mostra a Squadro stamperia galleria d’arte. La mela mascherata alla galleria Adiacenze, a cura di Canicola associazione culturale presenta disegni originali, tavole a fumetti e maschere di cartapesta di Martoz attorno all’universo narrativo de La mela mascherata. E poi ancora, Never Grow Up, curata dall’illustratore Davide Bart. Salvemini presso Dynamo la Velostazione di Bologna, The Wild Garden ed Exploring the igloo a cura di Inuit editions e Studio Fludd rispettivamente presso Inuit bookshop e printshop, Open FaART l’open day nei nuovi spazi di eLaSTiCo faART, la selezione dei più interessanti talenti dell’ Illustrazione cilena contemporanea da
Modo infoshop a cura di Edicola Ediciones, Nel paese di Mister Coltello alla Libreria Trame, illustrazioni e presentazione del libro di Federica Iacobelli e Leonard , per il primo titolo della casa
editrice Les Mots Libres di Bologna.

Sempre di più le arti visive si staccano dalla carta, prendono corpo e si fanno materia, si fondono con le suggestioni musicali, e chiedono l’attenzione di altri sensi. Dall’animazione all’installazione, dalle
note alla ceramica al legno, gli universi narrativi e artistici di diverse voci italiane si moltiplicano in ibridi affascinanti, capaci di creare logiche poco esplorate e nuovi spazi immaginativi. All’insegna delle CONTAMINAZIONI le mostre Sogni al campo di Mara Cerri e Magda Guid i alla BluGallery, Draw Session #3: To have the blue devils alla Libreria Musicale Ut Orpheus, Souvenir – oggetti, stampe e patterns del paesaggio alla Casetta dell’Artista di Giulia Sollai, Se perdi il filo di Ambra Gurrieri a cura di eLaSTiCo, l’installazione audiovisiva Storie di immagini in movimento del sound-video designer Andrea Basti al CUBO Centro Unipol Bologna e Zoo Immaginario il workshop di cinema d’animazione 2D allo Spazio&.
Accademie, concorsi, ateliers aperti. Nei giorni della Fiera si addensa in città un calendario di eventi e occasioni per mostrare la propria fucina artistica, addentrarsi nella professione dell’illustratore,
scoprire le nuove leve dell’illustrazione internazionale, entrare negli spazi della produzione artistica che, numerosi, arricchiscono Bologna. Saranno questi giorni anche un momento preziosissimo per i giovani artisti o aspiranti tali: non solo come occasione per tentare un primo ingresso nel mondo professionale, ma anche come momento formativo per un confronto tra Accademie di Belle Arti di varie città d’Europa e Giappone, per workshop professionali, per
masterclass con grandi autori. Anche quest’anno l’ Accademia di Belle Arti diventa uno dei luoghi di riferimento del CRESCERE ARTISTI : oltre a workshop con autori internazionali (il francese A drien Parlange e i catalani Pep Montserrat, Noemí Villamuza e Roser Ros) riservati agli studenti del corso di Fumetto e Illustrazione, si propongono incontri rivolti a tutti con maestri della narrazione e del
disegno, Martoz, Hervé Tullet e Beatrice Alemagna.

Per la prima volta dopo le giornate professionali in fiera si sposta in città, al Museo Civico Archeologico, la Mostra degli Illustratori 2017 , a cura di Bologna Children’s Book Fair che presenta i lavori di 75 autori, editi ed inediti, provenienti da ben 26 Paesi di culture, stili, sensibilità diversissimi tra loro, dal Cile al Sudafrica, dalla Polonia agli Stati Uniti, dal Giappone a Israele, dall’Italia all’Iran.

Inside / Outside è la mostra a cura dei giovani studenti delle Accademie di Belle Arti Internazionali promossa da Alliance Francaise e Istituto di Cultura Germanica in collaborazione con Accademia di Belle Arti e le accademie internazionali che partecipano al progetto. Del discorso naturale. Antichi e nuovi saperi a cura Accademia di Belle Arti di Bologna in collaborazione con l’Orto Botanico ed Erbario dell’Università di Bologna presenta i lavori degli allievi dei bienni di Grafica d’arte-Arti visive e di Illustrazione per l’editoria del corso di Tecniche calcografiche sperimentali di Manuela Candini che si sono misurati col tema della divulgazione botanica. Infine, all’illustratrice spagnola Miren
Asiain Lora è dedicata una mostra ospitata nel Quadriloggiato superiore dell’Archiginnasio nata dalla collaborazione tra Bologna Children’s Book Fair e Fundacion SM – Madrid.

Il secolo nuovo è iniziato all’insegna del viaggiare, del MUOVERSI , un’azione che può prendere tante direzioni e spinta da vari motori: quello della necessità e della ricerca di una speranza di vita migliore, quello della continua mobilità di una generazione. E poi quello del dialogo artistico tra autori che pur vivendo in luoghi diversi trovano una modalità di confrontarsi continuamente e contaminare le loro opere. Children in our World alla Libreria per ragazzi Giannino Stoppani a cura di Accademia Drosselmeier, presenta le tavole dell’illustratrice libanese Hanane Kai per la nuova collana inglese Children in Our World (editore Wayland). PORTAT[t]ILE a cura di Antonella Gasparato all’Ex Atelier Corradi (Cavallo Spose) propone i lavori di tre illustratori internazionali – Francisca
Yanez, Javier Zabala, Marina Girardi – che si relazionano e dialogano con la portabilità dell’arte, nell’epoca del mondo liquido, tra viaggi, fughe, movimenti.

Tradizionale e sempre preziosa occasione per esplorare l’immaginario e il lavoro di una precisa cultura sarà lo spazio dato all’Ospite d’Onore della Fiera del Libro per Ragazzi: quest’anno è la volta della Catalogna e Isole Baleari che porterà a Bologna scrittori, illustratori, attori e artisti, presentando il lavoro di grandi professionisti, ma anche di chi sta studiando per diventare tale. Il
programma Sharing a future. Books in Catalan Bologna 2017 organizzato e coordinato dall’ Institut Ramon Llull in collaborazione con istituzioni e operatori del territorio, presenta diverse mostre, incontri e laboratori in Salaborsa Ragazzi, Archiginnasio e Accademia di Belle Arti, Omaggio alla Catalogna un programma di film d’animazione organizzato in collaborazione con Fondazione
Cineteca di Bologna nell’ambito di Schermi e Lavagne Cineclub per bambini e ragazzi, quattro spettacoli al Teatro Testoni Ragazzi co-organizzati con La Baracca – Testoni Ragazzi, un’installazione
di strada e uno spettacolo di racconti, musica e canzoni alla Libreria per ragazzi Giannino Stoppani.

Ai più piccoli è dedicata un’edizione speciale de LaViaZamboni , il progetto promosso da Comune di Bologna e Alma Mater Studiorum – Università di Bologna che vede la collaborazione di Accademia di
Belle Arti di Bologna, Canicola Associazione Culturale, Città Metropolitana di Bologna, Hamelin Associazione Culturale, Museo Ebraico di Bologna, Pinacoteca Nazionale di Bologna, Teatro
Comunale di Bologna, Scuola dell’Opera. Alle 10 si disegna, alle 5 si prende il the : il 7 aprile la geografia della via si ridisegna a misura di bambino, mettendo in dialogo illustratori e istituzioni culturali e aprendo spazi per un pubblico di giovani lettori. Alla mattina si svolgono incontri dedicati alle classi, al pomeriggio iniziative per tutti.

Ai giovani lettori è dedicato Facce da libri , il ricchissimo calendario di incontri con scrittori e illustratori organizzato da AIE in collaborazione con BolognaFiere e Istituzione Biblioteche di
Bologna . In 11 Biblioteche della città, oltre 1300 ragazzi saranno coinvolti negli incontri. Inoltre quest’anno, in collaborazione con Premio Strega Ragazze e Ragazzi e grazie al supporto della Fiera,
gli autori delle due cinquine finaliste del Premio entreranno nelle scuole del territorio.

BOOM! Crescere nei libri comprende anche numerosi altri appuntamenti nelle librerie e in tanti altri spazi: il programma è in distribuzione nei luoghi di BOOM! , nelle biblioteche e nei musei della città, online su www.bolognagendacultura.it e su app: info per scaricarla gratuitamente >
www.bolognagendacultura.it/app
————————–
BOOM!
Crescere nei libri
Bologna, 1 -9 aprile 2017
Promosso da Comune di Bologna e BolognaFiere in occasione di Bologna Children’s Book Fair
Con la collaborazione di AIE – Associazione Italiana Editori

Per leggere l’articolo completo, click qui: “Boom!”: a Bologna, un’esplosione di libri!
Anche quest’anno, come sempre a primavera, Bologna Children’s Book Fair trasforma la città in centro di gravità per tutti coloro che lavorano o sono interessati a bambini e ragazzi, a letteratura e
illustrazione, e a tutte quelle forme di narrazione che coniugano immagini e parole, siano esse…
Bologna Childrens Book fair, Comunicati stampa, Eric Rittatore, Festival et similia, Giovani Lettori e Lettrici
afnews.info

Advertisements