UFOPOP ad Alessandria tornano gli Alieni!

E’ ufficiale: Paolo Toselli è uno di LORO!

L’organizzatore, patron & factotum di tante mostre alessandrine sulle tematiche extraterrestri non può non avere un filo diretto con i nostri vicini d’oltrespazio; solo così infatti potremmo spiegarci il coacervo pressoché infinito di oggetti, paraphernalia, notizie, gadgets et similia che anno dopo anno il rimarchevole Paolo riesce a impaginare nello spazio-tempo del Museo “C’era una Volta” di Piazza Gambarina.

Leggende Metropolitane, Marte & marziani, Apocalissi Maya, UFO nei Media, e – last but not least – la mostra di quest’anno: “UFO-Pop” cioè a dire: come i Dischi Volanti hanno cambiato, in un batter di teletrasporto, la Cultura Popolare: cinema, tivù, fumetti, musica & via alienando.

Dalle merendine ai pannolini, dai vinili alle t-shirts passando per i giornalini “scollacciati” e i servizi da caffè… una marea di stimoli, riferimenti, citazioni con cui si potrebbero riempire una decina di astronavi e che – nel breve spazio di una stanza museale –  ricostruiscono una fetta importante del nostro immaginario quotidiano. Un’intera weltanschauung (pare un’imprecazione venusiana ma significa “visone del mondo” in quella lingua aliena che è  il tedesco) mediata ed interpretata dal concetto di Alieno, Extraterrestre, Cosmico…

Insomma, come ogni anno vi propongo in questo reportage una manciata di emozioni sul filo dell’iperspazio, ma se vorrete davvero percepire il pizzicorino della polvere di stelle dovete prender su i vostri bagagli (secondo La Guida Galattica per Autostoppisti basta un asciugamano) e precipitarvi in Piazza della Gambarina ad Alessandria…

Beam you there, !
Klaatu Barada Nikto
Moise

Ecco il simpatico reportage:

Per leggere l’articolo completo, click qui: UFOPOP ad Alessandria tornano gli Alieni!
E’ ufficiale: Paolo Toselli è uno di LORO!
L’organizzatore, patron & factotum di tante mostre alessandrine sulle tematiche extraterrestri non può non avere un filo diretto con i nostri vicini d’oltrespazio; solo così infatti potremmo spiegarci il coacervo pressoché infinito di…
Festival et similia, Moise
afnews.info

Annunci