Pixar, 30 anni di animazione al Palazzo delle Esposizioni di Roma

Pixar 30 anni di animazione” è il titolo della grande mostra attualmente in corso al Palazzo delle Esposizioni di Roma.Fino a gennaio 2019. Approdata nella Capitale dopo un lungo tour mondiale partito dal MOMA di New  York

Oltre 400 le opere esposte, fra disegni a matita e pennarello, dipinti in acrilico, guazzo e acquerelli, dipinti digitali, calchi, modelli fatti a mano, che celebrano e spiegano i 30 anni di vita del gruppo americano creato  nel 1986 da Jonny Lasseter.

La Pixar in soli tre decenni si è imposta come una delle più affermate, e rivoluzionare, case di produzione di cinema d’animazione grazie ad una serie di film completamente realizzati in Computer Graphica. Ma dietro opere vi è  soprattutto il lavoro, paziente e certosino di geniali artisti creativi. Staff di designer, animatori e scultori che hanno forgiato l’anima stessa di tutti i successi Pixar. Dalla lunga saga di Toy Story, a The Brave, al bellisimo Ratatouille, ad Inside Out ed a Coco.

Con oltre 400 opere tra disegni, sculture, bozzetti, collage e storyboard, e una ricchissima selezione di materiali video, la mostra Pixar 30 anni di animazione curata da Elyse Klaidman e da Maria Grazia Mattei per l’edizione italiana, è un vero e proprio viaggio negli Studios, e nell’universo creativo della Pixar che approda al Palazzo delle Esposizioni di Roma.

Il percorso espositivo, progettato da Fabio Fornasari, propone una chiave di lettura basata sui concetti di Personaggi, Storia e Mondo, tre elementi fondamentali per realizzare un grande film. Il tutto arricchito da una rassegna cinematografica gratuita due installazioni spettacolari quali, l’Artscape e lo Zoetrope, che con la tecnologia digitale fanno rivivere le opere esposte e ricreano l’emozione e la magia dell’animazione.

Siamo entusiasti di collaborare con il Palazzo delle Esposizioni per portare l’arte di Pixar a Roma, una città che non è solo la patria di un’arte rinomata, ma è di per sé una splendida opera d’arte” dichiara Elyse Klaidman. Raccontare storie ci consente di condividere la nostra umanità e le nostre reciproche differenze. Impariamo gli uni dagli altri e ci immedesimiamo attraverso temi universali condivisi. Gli artisti danno vita alle storie di Pixar attraverso idee ed emozioni visive. Arte e design hanno un ruolo essenziale nel definire il “tono” dei film Pixar e le reazioni che essi generano in noi. Le istituzioni che espongono il pubblico all’arte sono fondamentali per lo sviluppo del futuro. Molte persone scoprono e sviluppano la loro passione in luoghi come il Palazzo delle Esposizioni. La nostra speranza è che Pixar 30 anni di animazione ispiri tutti coloro che la vedranno e faccia la sua parte nel coltivare la prossima generazione di narratori creativi, artisti e innovatori” conclude la curatrice.

Il Palazzo delle Esposizioni organizza anche ” A Regola d’Arte“, incontri sull’animazione Pixar che partiranno da giovedì 18 ore 18.30 con l’incontro “Come si guarda un cartone animato. Da Biancaneve a Gli Incredibili” con Riccardo Falcinelli  

Uno speciale dedicato all’evento verrà proposto sul “rinato” Wonderland, la trasmissione di approfondimento della cultura del fantastico, ritornata su  Rai 4 dopo anni di assenza…

Fonti Consultate: Comunicato stampa,@PalazzoEsposizioni

Per leggere l’articolo completo, click qui: Pixar, 30 anni di animazione al Palazzo delle Esposizioni di Roma
“Pixar 30 anni di animazione” è il titolo della grande mostra attualmente in corso al Palazzo delle Esposizioni di Roma.Fino a gennaio 2019. Approdata nella Capitale dopo un lungo tour mondiale partito dal MOMA di New  York

Oltre 400 le opere esposte, fra disegni a matita e p…
Comunicati stampa, Festival et similia, News e attualità
afnews.info sn